Venerdì, 26 Luglio 2013 09:51

Tre Pini, Maurizio Ercolino 1983

Vota questo articolo
(1 Vota)
  • Atleta: Maurizio ERCOLINO
  • Squadra: Tre Pini Rugby 1983
  • Donatore: Maurizio Ercolino

La maglia, donata da Maurizio Ercolino, è stata da lui indossata nell'anno in cui guidò nella veste di capitano la formazione padovana alla conquista della promozione in Serie A (1983).

La squadra del TRE PINI era nata nel 1980 per volere del vulcanico Memo Geremia e dell'ing. Pino Bonaiti, per consentire a tutti i giocatori delle giovanili del Petrarca di restare nell'ambiente dell'Antonianum, nonostante non fosse per loro possibile giocare con la prima squadra del Petrarca.

La TRE PINI, che prese il nome dai tre “pinus pinea” che facevano allora bella mostra allo spettatore che entrava agli impianti dell’Antonianum, venne iscritta al campionato di rugby di serie C2, il gradino più basso.

Ecco, per sommi capi, la breve storia del Tre Pini Rugby.

Campionato serie C2  1980/81
La squadra, affidata a Elio “balole” Michelon, primo allenatore e capitano, all’esordio vince il campionato e viene promossa in C1.
Dirigente era, ed è sempre stato, l'avv. Gigio Cortuso.

Campionato serie C1 1981/82
“Balole” Michelon viene affiancato come allenatore da Pasquale Presutti con l'aiuto anche di Marcello Fronda, e con loro arriva la promozione in serie B.

Campionato seri B 1982/83
Ad allenare resta Presutti e la squadra viene promossa in serie A. Capitano era Maurizio Ercolino.

Campionato serie A 1983/84
Allora la serie A era divisa in due pool. La TRE PINI venne inserita in quella dove non c’era il Petrarca, che vinse lo scudetto, mentre la TRE PINI fu costretta a retrocedere in serie B.

Campionato serie B 1984/85
Ritorno in serie A2. Da quell’anno infatti, venne istituita la doppia serie: A1 e A2.

Campionato serie A2 1985/86
La salvezza viene conquistata all'ultima giornata sul campo della Marini Munari Roma.

La TRE PINI non ha mai avuto tra le sue fila giocatori stranieri (riservati solo al Petrarca) ma giocatori dilettanti che tuttavia comportavano ugualmente un costo, col tempo divenuto difficile da sostenere per la società, da qui la decisione di ridimensionarla drasticamente.

Campionato serie A2 1986/87
Pasquale Presutti lascia l’Antonianum e va ad allenare il Mirano, portandosi con se diversi giocatori della TRE PINI. La squadra viene affidata a Giorgio Sbrocco che con gli esigui mezzi messi a disposizione della società, è costretto a retrocedere con la squadra in serie B.

Gli anni seguenti vedono la china discendente della TRE PINI finché non viene deciso di scioglierla.

Letto 2781 volte Ultima modifica il Venerdì, 26 Luglio 2013 10:48

Video